Archive for the ‘ fitness ’ Category

ECCO COME MANTENERSI IN FORMA IN ESTATE ! LEGGI IL MIO ARTICOLO…

IN FORMA ANCHE IN VACANZA

Temete che gli sforzi compiuti durante l’inverno e che il lavoro sul vostro corpo sfiorisca proprio nelle settimane di vacanza in cui più avreste desiderato sfoggiarlo? Nessun problema! Questa pratica guida di esercizi fai da te vi aiuterà ad allenarvi anche lontano da casa, permettendovi di mantenere la perfetta forma fisica per tutta l’estate. Grazie a piccoli accorgimenti giornalieri manterrete stimolato il vostro metabolismo, riuscirete a sciogliere tutte le tensioni muscolari accumulate nei mesi passati e potrete persino perdere quei grammi in eccesso che ancora non vi fanno sentire in piena forma fisica. Dunque, per mantenervi o raggiungere i vostri obiettivi durante l’intensa stagione calda dovrete impegnare costantemente la vostra mente ed il vostro corpo, eseguendo delle sessioni di allenamento di media intensità. Ovviamente, non tutto ciò che si scrive può essere messo in pratica con facilità! Come spesso accade infatti, le ferie tendono ad allontanarci da casa e dalle proprie abitudini quotidiane. Per alcuni giorni il vostro stile di vita muterà radicalmente e molto probabilmente non avrete neppure la possibilità di accedere come di consueto alla palestra, alla piscina, o a qualunque area sportiva alla quale siete febbrilmente attaccati. Non preoccupatevi! Questa rapida guida di esercizi vi consentirà di allenarvi ogni giorno sia che vi troviate al mare, in montagna o nel giardino di casa vostra! L’esercizio aerobico più conosciuto e pratico è la camminata veloce o corsa leggera, che vi dovrà impegnare per almeno 30-40 minuti. Questa può essere eseguita in diversi modi, a seconda della vostra preparazione. Per chi poco allenato è consigliabile iniziare con 10 minuti di camminata moderata, proseguendo con 5 minuti di camminata più sostenuta, terminando infine la sessione ad una velocità leggermente ridotta. Chi, al contrario, più prestante e a proprio agio con la corsa, potrebbe sostituire la fase intermedia e finale di allenamento di circa 30 minuti, con frequenti accelerate e successive riduzioni della velocità. ( Ad esempio lo HIIT, che prevede 2 minuti di camminata o corsa moderata e 30 sec. / 60 sec. di sprint fino a raggiungere la durata di 30 min.) Altri due esercizi aerobici molto efficaci sono il jumping jack e lo skyp. Il primo consiste nel saltellare sul posto divaricando e chiudendo le gambe, sincronizzandole al movimento di abduzione laterale delle braccia verso l’alto. Il secondo esercizio, invece, si riassume in una semplice corsa sul posto, complicata da una spinta verso l’alto delle ginocchia. Per i più tenaci, lo skyp può essere ottimizzato accompagnando sinergicamente e in modo alternato le braccia con gli arti inferiori: gamba destra-braccio sinistro, gamba sinistra-braccio destro. Per rafforzare glutei e cosce, eseguite dei piegamenti delle gambe, (squat), inspirando quando scendete ed espirando quando salite. Ricordate di mantenere l’addome contratto e le braccia protese davanti alle spalle per tutta la durata dell’esercizio. Eseguite 3-4 serie da 10-15 ripetizioni, riposate per un minuto, quindi ricominciate. Un altro esercizio molto efficace è il lunge walking. Si comincia da una postura eretta stazionaria, quindi fate un passo in avanti con la gamba destra e scendete verso il basso come se doveste inginocchiarvi, fino a quando il ginocchio sinistro non sfiora il pavimento. Da questa posizione, e con un unico passo, sollevate e portate in avanti la gamba sinistra. Come prima, tornate ad inginocchiarvi scendendo però con l’altra gamba sino a quando il ginocchio destro non sfiora il pavimento. Eseguite 20 passi poi riposate 60 sec. Ripetete l’esercizio almeno tre volte. Per rafforzare braccia e pettorali mettetevi carponi con le ginocchia sul pavimento, oppure mantenete il corpo proteso (se vi ritenete più allenati) ed effettuate dei piegamenti delle braccia inspirando nella discesa ed espirando durante la salita. Per un’esecuzione ottimale ricordate di tenere i gomiti vicini ai fianchi. Completate 3-4 serie da 8-10 ripetizioni, riposando per un minuto tra una serie e la successiva. Molto utile per allenare spalle e braccia in mancanza di attrezzatura specifica sono le bottiglie di acqua, (confezioni da sei per i più tenaci), oppure valigie più o meno piene da utilizzare nel medesimo modo in cui si adoperano i pesi in palestra. Ultimo ma non meno importante è l’allenamento dell’addome. Per cominciare mettetevi in posizione supina, (pancia rivolta verso l’alto). Dopo di che intrecciate le dita delle mani dietro la testa, tenendo i gomiti ben aperti. Infine, assicuratevi che le ginocchia siano parallele ed i piedi sollevati dal pavimento. Procedete con i piegamenti concentrando la forza sugli addominali ed evitando la sollecitazione del collo. Ricordate di espirare mentre salite. Eseguite 15-20 movimenti per serie, poi riposate circa 30-60 secondi prima di ricominciare. Un altro esercizio molto efficace per rafforzare gli addominali è il prono plank. Mettetevi in posizione prona, (pancia rivolta verso il basso), e con il corpo proteso in appoggio sui gomiti. Rimanete immobili nella stessa posizione per circa 40-60 secondi. Riposate per un minuto poi ripetete per altre due volte. Che altro dire? Seguite questi pochi suggerimenti e con un po’ d’impegno manterrete in forma il vostro corpo, continuando a godervi appieno le vostre vacanze.

TOTAL BODY X TUTTI
Corsa o camminata veloce : 10 min.
Jumping jack : 1×20 sec.
Squat libero : 1×10 rip.
Piegamenti delle braccia normali o facilitate : 1×10 rip.
Affondi walking : 1×10 per lato
Trazioni ( sfruttando un ramo di un albero, sbarra, etc..) : 1×8-10 rip.
Plank in appoggio sui gomiti : 1×40 sec.
RIPETERE 5 VOLTE NO STOP
Corsa o camminata veloce : 5 min.

ROBERTO VECCHI Personal Trainer
Tel : +39 3488910590
E-mail : robertovek@icloud.com
www.roberto-vecchi.com
P.IVA : 03582640367

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on Pinterest

PLANK

image

Ciao a tutti !
Oggi voglio parlarvi di un valido e sempre più diffuso esercizio…il PLANK.
Potrebbe risultare facile…in realtà non è così.
Perchè dovreste praticarlo ?
Beh, per rafforzare tutta la fascia addominale (retto, obliquo, trasverso) con una conseguente stabilizzazione del tronco.
Volevo ricordarvi che STABILIZZARE IL TRONCO è un pò come COSTRUIRE LE FONDAMENTA DI UNA CASA.
A tal proposito, vedo spesso tanta gente limitarsi ad eseguire i soliti 2-3 esercizi di crunch…dopotutto non sono faticosi !!!
In merito all’esecuzione, sdraiatevi in posizione prona appoggiando gli avambracci a terra con i gomiti perpendicolari alle spalle; i piedi sono a martello.
Sollevate il corpo mantenendo in asse bacino e tronco…spesso si tende ad alzare in modo spropositato il sedere !
Se avvertirete dolore alla zona lombare significa che il vostro retto addominale sta cedendo oppure non è abbastanza allenato. Se rimarrete nella posizione sopra descritta oltre i 60 sec. siete ad un buon livello…al di sotto del minuto consideratevi dei principianti !
Esercizio immancabile per il sottoscritto !!!

ROBERTO VECCHI  Personal Trainer
Tel : +39 3488910590
E-mail : robertovek@icloud.com
www.roberto-vecchi.com
P.IVA : 03582640367 

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on Pinterest

VERTICALE SUI GOMITI

La verticale non è solo divertimento, ma anche una grande forma di esercizio fisico davvero impressionante. Se ti eserciti ogni giorno e lavori su come migliorare l’equilibrio e la potenza del corpo, ti ritroverai in breve a fare una bella verticale. Ultima cosa…prima ricorda di rinforzare per bene la cintura addominale !!!
www.roberto-vecchi.com

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on Pinterest

BURPEES.

image

Il Burpees è un esercizio adatto a tutti, atelti e sportivi di tutte le categorie, corsa, bodybuilding, calcio, arti marziali etc…
È completissimo, dinamico, funzionale e dal punto di vista vascolare veramente ottimo ed efficace.
Potete praticarlo indoor o outdoor, all’inizio dei vostri workout, oppure nel bel mezzo della vostra session se preferite.
Personalmente lo inserisco nei programmi di circuit training o cardio fit training quando voglio ottenere il massimo in breve tempo.
Iniziate provando ad eseguire 2 serie x 10 ripetizioni…poi le volte successive aumentate il numero di ripetizioni e/o di serie.
Beh, in merito all’esecuzione affidatevi a un bravo personal trainer o istruttore possibilmente praticante !
Buon lavoro e ricordati di visitare il mio blog : www.roberto-vecchi.com
Thanks to : Giulio Mori Photographer 

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on Pinterest

CORRERE MIGLIORA LE FUNZIONI DEL TUO CERVELLO !!

image

SAPEVATE CHE LA CORSA MIGLIORA LE FUNZIONI DEL CERVELLO ?

Secondo un nuovo studio, oltre a farci conquistare la linea e il peso forma, la corsa ci rende anche più intelligenti.

Gli atleti che si allenano per partecipare a una maratona sono al top della forma fisica, ma non solo. Oltre ad una strepitosa resistenza, infatti, pare che i corridori siano dotati anche di un’intelligenza superiore alla media.

Lo sostengono i ricercatori della Salk’s GeneExpression Laboratory, secondo cui, infatti, correre stimolerebbe una serie di muscoli strettamente connessi ad alcune essenziali funzioni del cervello, come la memoria e l’apprendimento.

Il tutto, grazie ad una singola proteina chiamata ERRγ (recettore gamma) legata alla produzione di estrogeno.

La ricerca dimostra che la proteina ERRγ, la cui presenza nel cervello era già nota agli scienziati, attiva le cellule del cervello responsabili del processo metabolico, ed è strettamente connessa allo smaltimento degli zuccheri oltre che ai grassi.

In altre parole, correre stimola la produzione di questa eccezionale proteina, in grado dunque non solo di bruciare grassi nel corpo, ma anche zuccheri nel cervello.

Per questo, se state attraversando un periodo particolarmente stressante, considerate l’idea di iniziare a correre, e se già lo fate, trasformatela nell’attività principale nella vostra routine di allenamento. 

Secondo gli scienziati, inoltre, se la preoccupazione concerne un test o un esame in arrivo, un po’ di jogging potrebbe addirittura rendere la vostra performance migliore !!

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on Pinterest

L’ ALLENAMENTO QUOTIDIANO NON DEVE ESSERE UN PESO…

image

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on Pinterest

CIRCUIT ABS

ABS2 INSTAGRAM

Ciao !! Voglio proporti un fantastico CIRCUITO per migliorare notevolmente la qualità e la resistenza delle tue addominali !! 370 ripetizioni in totale e pochi minuti di intenso lavoro. Il mio consiglio è quello di ripetere il circuito 3 volte a settimana.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on Pinterest

DIET & WORKOUT IS A PERFECT COMBO !!

DO POLI FOR BLOG

I FANTASTICI RISULTATI DI EDOARDO OTTENUTI GRAZIE AL LAVORO DI SQUADRA DA SETTEMBRE 2014 A GENNAIO 2015 !!
UN RINGRAZIAMENTO ALLA DOTT.SSA STEFANIA COCCHI PER IL SUPPORTO DIETOLOGICO.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on Pinterest

TRX & PROGRESSIVE CIRCUIT

FUNCTIONAL1

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on Pinterest

NIENTE PIÙ SCUSE…NEL 2015 TUTTI A FARE ATTIVITÀ !!

IN PALESTRA

Non ci sono giustificazioni che reggano: il 2015 deve essere un anno più attivo e salutare per tutti.
Iniziamo dal nostro corpo e staremo bene anche con la testa. A tanti può sembrare solo una frase fatta, ma chi ha provato in prima persona sa bene che è tanto banale quanto vera. E con la fine di un altro anno, non c’è momento migliore di questo per metterla in pratica. Da dove cominciare? Ovviamente dall’attività fisica, neutralizzando tutte le scuse più comuni.

1.NON AVERE TEMPO
Sfortunatamente per i più pigri, trovarlo non è più un problema, in quando esistono mini-programmi giornalieri della durata di appena 5 minuti a seduta. Questa scusa è dunque la prima ed essere, come dire, esaurita. Del resto, cosa sono anche 20 minuti di allenamento al giorno paragonati a tutto il tempo che quotidianamente passiamo davanti alla TV, al PC, al cellulare o in giro ad oziare con gli amici? Sacrificate alcuni di questi momenti e dedicateli al vostro corpo: nel giro di pochissimo tempo sarete enormemente ricompensati.

2.NON AVERE L’ATTREZZATURA
La seconda scusa in ordine di apparizione. Anch’essa, tuttavia, è ben presto smontata. A meno che non vogliate fare qualcosa di specifico, per esempio scalare una montagna ghiacciata o il salto degli ostacoli a cavallo, non vi serve granché in fatto di attrezzatura. Basta una maglietta e dei pantaloncini per correre sul tapis roulant o sollevare pesi in palestra. E a seconda del clima, qualche strato in più se decidiamo di fare jogging all’aperto.

3.NON SONO IN FORMA
Questa, più che una scusa, è la ragione numero uno per cominciare un programma di training. È vero che per tanti di noi, la linea presenta un ostacolo non solo fisico, ma anche psicologico; eppure con un po’ di pazienza e, soprattutto, di buona volontà, possiamo fare tanto per risolvere il problema su entrambi i fronti. Iniziamo con una salutare camminata a passo veloce, e approfittiamo di tutte le situazioni che, giorno dopo giorno, si presentano per essere un po’ più dinamici: evitando di prendere la macchina se la destinazione non è troppo lontana, per esempio, oppure scendendo dall’autobus qualche fermata prima di arrivare al lavoro la mattina e a casa la sera.

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on Pinterest