Archive for the ‘ Benessere ’ Category

HOME WORKOUT !!

IPOSSIA

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on Pinterest

GABRIEL GARKO

Ciao amici !
Oggi inizia un’importante collaborazione con uno degli attori più noti del panorama italiano. Gabriel Garko

image

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on Pinterest

ALLENAMENTO IN ALTITUDINE PER RIDURRE IL COLESTEROLO LDL

IPOSSIA1

La pratica regolare dell’esercizio fisico riduce la mortalità per malattie cardiovascolari in funzione del tipo, della frequenza, della durata e dell’intensità dell’attività fisica, ed è ragionevole supporre che anche le condizioni ambientali nelle quali essa si svolge abitualmente possano avere un ruolo significativo.
Allenamento in altitudine in popolazioni esposte cronicamente all’ipossia da alta quota, sono stati riportati una ridotta concentrazione ematica di colesterolo totale e LDL, una minore prevalenza di cardiopatia ischemica, ipertensione arteriosa e accidenti cerebrovascolari, con conseguente riduzione del tasso di mortalità per malattie cardiovascolari. Una riduzione del colesterolo totale e LDL, dei trigliceridi e della pressione arteriosa, sono stati riportati anche in seguito ad un’esposizione acuta all’ipossia in soggetti che normalmente vivono a livello del mare.
Volendo sintetizzare questi concetti, potremo dire che l’ipossia, comunque indotta, è un efficace stimolo eritropoietico (formazione di globuli rossi), sebbene la risposta individuale appaia variabile. Gli adattamenti ematologici, muscolari e respiratori che conseguono a tale stimolo permettono all’atleta di incrementare la propria capacità di trasportare ossigeno ed utilizzarlo in periferia. Beneficiario ideale dì queste pratiche è l’atleta di resistenza, nel quale all’aumento della potenza aerobica segue il miglioramento della prestazione di gara. L’attività fisica in quota sembrerebbe in grado di ridurre ulteriormente, rispetto al solo esercizio fisico, il rischio di malattie cardiovascolari (ma questi dati, estremamente favorevoli ai montanari e al turismo in montagna e sfavorevoli a noi poveri marinai, debbono essere confermati).

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on Pinterest

WARRIOR DIET

AGLIO

Ciao a tutti,
oggi voglio proporvi un programma alimentare “antico” ma estremamente efficace.
Esso si basa sul presupposto che nutrire il corpo seguendo i ritmi circadiani propri dell’uomo primitivo è funzionale al mantenimento della forma fisica e della salute poichè potenzia l’utilizzo dei nutrienti e la trasformazione dei grassi in energia.
La Warrior Diet, ideata da Hofmekler, prende come esempio i soldati dell’impero romano che erano sottoposti a forte stress per le guerre e i grandi spostamenti.
Essi si allenavano per combattere, avevano delle corporature possenti e masse muscolari sviluppate, quindi avevano nel corpo molta energia accumulata nei periodi di riposo e nutrizione.
In pratica la dieta prevede un solo pasto abbondante al giorno dopo aver praticato 10-12 ore di digiuno o essersi limitati all’assunzione di piccoli spuntini proteici o succhi di frutta o verdura.
Secondo Hofmekler, in queste condizioni l’organismo interpreterebbe il digiuno come una sorta di stato di emergenza e andrebbe a stimolare una serie di ormoni (catecolamine e hgh) che favoriscono la trasformazione dei grassi in energia e migliorano la risposta del fisico alle circostanze ambientali.
In sintesi i principi su cui si basa la dieta del guerriero :
1. L’uomo è un mangiatore notturno programmato per digiunare e lavorare durante il giorno e riposare e mangiare durante la notte
2. L’uomo è programmato per vivere in un mondo paleolitico, precedente all’avvento dell’agricoltura
3. Esercizio fisico e digiuno migliorano le capacità di sopravvivenza come ad esempio maggiore resistenza alla fatica e maggiore capacità di utilizzare energia.

Roberto Vecchi

Hello to all,
Today I want to offer a food program “ancient” but extremely effective.
It is based on the assumption that nourish the body following its primitive human circadian rhythms is functional to maintain physical fitness and health as enhances nutrient utilization and the transformation of fat into energy.
The Warrior Diet, devised by Hofmekler, takes as an example the Roman Empire soldiers who were subjected to high stress for the wars and large displacements.
They were training to fight, they had the physical build powerful and developed muscles, so they had a lot of energy in the body accumulated in periods of rest and nutrition.
In practice, the diet provides only one big meal a day after practicing 10-12 hours of fasting or have limited intake of tiny protein snacks or fruit or vegetable juice.
According Hofmekler, in these conditions the body would interpret fasting as a sort of state of emergency and should stimulate a number of hormones (catecholamines and hgh) that promote the transformation of fat into energy and improve the physical response to environmental circumstances.
In summary the principles upon which the warrior’s diet:
1. Man is a nocturnal eater programmed to fast and work during the day and rest and eat at night
2. The man is programmed to live in a world Paleolithic, prior to the advent of agriculture
3. Physical and fasting Exercise improves survival skills such as increased resistance to fatigue and increased ability to use energy.

Roberto Vecchi

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on Pinterest

INTEGRATORI IN GEL…FANTASTICI !

PROTEIN

Oggi voglio parlarvi di 2 integratori della nuova linea Myprotein :

Il Gel Proteico è la novità in casa Myprotein, ideato per supportare i tuoi obiettivi di allenamento. Offrendo 20g di proteine, il Gel Proteico contribuirà alla crescita e al mantenimento della massa muscolare. Con poco più di 100 calorie e 0.1g di grassi, puoi stare certo che il Gel Proteico è un’aggiunta alla tua dieta, libera dai sensi di colpa. E’ forse il gusto e la consistenza che distingue questo Gel Proteico dagli altri prodotti sul mercato. Con una deliziosa consistenza cremosa, il Gel Proteico ti permetterà di raggiungere i tuoi macronutrienti quotidiani con facilità. Senza il bisogno di uno shaker o di acqua, il Gel Proteico è comodo e pronto per essere consumato così, direttamente dal pacchetto. Senza il bisogno di essere conservato in frigorifero, il Gel Proteico può essere consumato in qualsiasi momento, ovunque.

Recovery Plus Elite™ contiene tutto il necessario per il recupero, in un incredibile e comodo gel. Apportando 15g di proteine e 20g di carboidrati, Recovery Plus Elite™ ti permette di ricostruire velocemente il tessuto muscolare†. I BCAA (aminoacidi a catena ramificata), che compongono il 35% del tessuto muscolare, sono stati incorporati assieme alla glutammina. Abbimo inoltre aggiunto una miscela di elettroliti, per reintegrare quelli persi attraverso il sudore durante l’esercizio. Inoltre, abbimo aggiunto una miscela di Vitamine B, che contribuiscono alla riduzione della stanchezza e dell’affaticamentoǂ, assistendo il normale metabolismo di proteine e carboidrati¥. Il Succo di Ciliegia Concentrato, una fantastica novità sul mercato e un altro ingrediente che abbiamo incluso in questo gel. Oltre a tutti questi ingredienti, ogni Recovery Plus Elite™ apporta 0.1g di grassi, assicurandoti che questo prodotto si concentri esclusivamente sulla ricostruzione del tessuto muscolare e il rifornimento di glicogeno nei muscoli†. Recovery Plus Elite™ è disponiobile in due deliziosi gusti. Dal sapore squisito, non riuscirai a credere che questo prodotto sia stato ideato per sostenere la tua performance. Da Myprotein crediamo che Recovery Plus Elite™ rappresenti la nuova generazione di integrazione per il recupero.

Roberto Vecchi

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on Pinterest

VIRNA

13716060_10210139186656925_9008540147647467859_n

Ok, Virna ed io siamo quasi pronti per la “prova costume” !!
Buona giornata a tutti !

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on Pinterest

MANTENERSI IN FORMA IN VACANZA

Ciao a tutti !
Le vacanze sono ormai alle porte e il vostro stile di vita muterà radicalmete e molto probabilmente non avrete neppure la possibilità di accedere come di consueto alla palestra, alla piscina, o a qualunque area sportiva alla quale siete tanto attaccati. Non preoccupatevi ! Questa guida rapida di esercizi vi consentirà di allenarvi ogni giorno sia che vi troviate al mare, in montagna o nel giardino di casa vostra !

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on Pinterest

14° GP Ercole Farnese IFBB Torino – Esperienza di Giorgio Saponaro

image

Tutto è iniziato ad ottobre quando dopo anni di palestra e senza un vero obiettivo da raggiungere ho deciso di cercare un Personal Trainer a cui affidarmi per iniziare un percorso che mi avvicinasse alle gare, ma doveva essere uno tosto, affermato, di esperienza che avesse calcato i palchi delle gare.

Il mondo del fitness mi aveva attratto da sempre e ultimamente era diventata un ossessione,
volevo partecipare ad una gara di MEN’S PHYSIQUE!
Mi chiesi chi poteva aiutarmi in un mondo per me ancora sconosciuto?
Così una sera scorrendo Facebook sulle varie pagine del settore mi appare Roberto Vecchi Personal Trainer. L’ho contattato e dopo esserci sentiti telefonicamente l’ho raggiunto per conoscerlo. Era il primo incontro nonostante ci fossero 200 km di distanza, io vivo a Busto Arsizio!!
Dopo averlo visto e sentito le sue parole mi è bastato un minuto per capire che era la persona giusta! Dentro di me sentivo che con lui avrei raggiunto ciò che desideravo. Con queste premesse abbiamo iniziato a lavorare insieme, allenamenti, dieta, integratori alimentari. Mi rendo conto solo ora che passo dopo passo stavamo costruendo il mio futuro, un futuro di successi.
Le gare erano già nel mio personale mirino, ma ogni volta che io ne parlavo Roberto diceva: incominciamo a lavorare bene, poi vediamo!!
L’elastico che tratteneva la passione del mio desiderio è stato liberato quando Roberto ha detto che avrei potuto prepararmi per il “14 GP Ercole Farnese IFBB Torino” se lo volevo – la decisione è stata immediata e nello stesso istante le mie energie si sono moltiplicate, risvegliate da una esplosione che ho sentito in ogni centimetro del mio corpo e nella mente!
Allenamenti duri 6 giorni la settimana, dieta estrema, andare ogni settimana a fare il check e provare il Posing dove Roberto è un vero maestro ma con lui vicino che mi dava le dritte e i consigli giusti sapevo che avrei ottenuto un risultato straordinario.
Tesi e concentrati ci siamo presentati alla gara, lui era con me. Mi sentivo orgoglioso di averlo a fianco e credo lo fosse anche lui certi di aver lavorato bene entrambi.

Abbiamo passato una giornata molto dura, fatta di attese estenuanti, fame, sete, ma con lui al mio fianco che trasmetteva tranquillità è stato tutto più facile finché è arrivato il momento.
Mentre salivo sul palco mi ha detto: “Ti voglio tra i primi 6 e sarai tra i primi 6! E così è stato!”
Una tempesta emozionale inimmaginabile mi ha lasciato senza fiato quando lo speaker ha pronunciato il mio nome nei primi 6! Mesi e mesi di sacrifici spazzati via in un istante.
E’ stato un nuovo inizio e non so ancora come ringraziare Roberto Vecchi per tutto ciò che ha fatto per me.
Lo ringrazio in modo semplice scrivendo sul suo blog la mia esperienza alla quale aggiungo un grazie vero, grazie di aiutare le persone a trovare il coraggio di esprimere sé stessi e di avermi aiutato ad affermare l’avventura di una vita in modo indelebile.

Torino, 21 maggio 2016
Giorgio Saponaro

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on Pinterest

ROBERTO VECCHI – LA MIA STORIA

IMG_6533

Lavoravo su macchine circolari in una tessitura, turni diurni da 8 ore dalle 5.00 alle 13.00 o dalle 13.00 alle 21.00, orario continuato. Avevo 19 anni, tanta forza, tanta energia, tanti sogni, tanti amici, insomma tanto di tutto, ma non so se questo “tutto” fosse poi così positivo; pensandoci ora, avevo riempito la mia vita con tante cose importanti e per questo diventava accettabile, amici, ragazze, una famiglia, ma da qualche parte dentro di me c’era un vuoto e per non sentirlo avevo creato questa confusione.

Ho iniziato a fare sport con l’atletica leggera poi, durante il servizio di leva, piuttosto che uscire per andare in città, al bar o in altri locali, restavo in caserma con qualche amico ad allenarmi con i pesi. Era la palestra della caserma e non immaginavo che da quei primi pesi, da quel tipo di allenamento sarebbe nata la mia passione.

Avevo lasciato la scuola a 17 anni con la qualifica di “Maestro d’arte” e per un lungo periodo sentii la mancanza del diploma che non avevo, fino a quando decisi di presentarmi da privatista per l’esame dei due anni mancanti. Volevo quel diploma e volevo fare il grafico pubblicitario!

In quel periodo di studio si presentava l’occasione di prendere in gestione un distributore AGIP con la compagnia del mio Terranova. In quel periodo avevo ceduto al mio bisogno di fare un lavoro in proprio che mi potesse far sentire qualcuno, volevo fare qualcosa di importante, ma stavo andando nella direzione che avrebbe voluto mio padre, non era ciò che volevo e sentivo essere mia! Quella avventura imprenditoriale ebbe vita breve e finì con la cessione dell’attività con una perdita importante di denaro per la mia famiglia.

Nel frattempo riuscii a diplomarmi e, dopo la cessione del distributore, iniziai il nuovo lavoro per il quale avevo studiato in una azienda storica di Carpi, il Graphic Designer. Vista l’esperienza precedente non avevo ancora deciso di dedicarmi al fitness, ma iniziai un percorso formativo parallelo che mi ha permesso di lasciare ampio spazio alla mia vera passione, a qualcosa che in qualche modo avrebbe riempito quel vuoto che era ancora dentro di me. In quel momento, anche se di apparente quiete, avevo imparato ad ascoltarmi!

Senza che me ne accorgessi con nessuna fatica e sempre con maggiore chiarezza, iniziai a liberare quella passione, era la prima luce del mattino, il primo tiepido raggio di sole che mi indicava la strada da seguire e la direzione che avrei dato alla mia vita lasciando dietro di me la confusione.

Ho trascorso diversi anni per guadagnarmi le specializzazioni in ambiente fitness e welness. Ho ottenuto diversi diplomi e brevetti con Technogym, Fipe, Functional Training School e quasi tutti i brevetti e le certificazioni della AFFWA (Accademia Funzionale del Fitness, Wellness e Anti-aging).

Oggi sono un Personal Trainer attento, orientato alle persone, sono colui che sostiene e motiva i suoi allievi in modo discreto ed efficace, sono il loro esempio da seguire, la loro guida, la loro ombra se necessario! Mentre lavoro con i miei allievi mi sento come il contadino che dopo avere seminato con fede, speranza e amore vede germogliare i suoi alberi da frutta e provo una forte sensazione di gratitudine verso le persone, non sento più quel vuoto!

Carpi, 19 marzo 2016

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on Pinterest

LA MIA INTEGRAZIONE GIORNALIERA.

SUPP

Ciao, questa è la mia integrazione giornaliera :

– BCAA
– LEUCINA
– OMEGA 3
– ANACARDI O MANDORLE
– NOCI

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on Pinterest