Archive for the ‘ Training ’ Category

ALLENAMENTO IN ALTITUDINE PER RIDURRE IL COLESTEROLO LDL

IPOSSIA1

La pratica regolare dell’esercizio fisico riduce la mortalità per malattie cardiovascolari in funzione del tipo, della frequenza, della durata e dell’intensità dell’attività fisica, ed è ragionevole supporre che anche le condizioni ambientali nelle quali essa si svolge abitualmente possano avere un ruolo significativo.
Allenamento in altitudine in popolazioni esposte cronicamente all’ipossia da alta quota, sono stati riportati una ridotta concentrazione ematica di colesterolo totale e LDL, una minore prevalenza di cardiopatia ischemica, ipertensione arteriosa e accidenti cerebrovascolari, con conseguente riduzione del tasso di mortalità per malattie cardiovascolari. Una riduzione del colesterolo totale e LDL, dei trigliceridi e della pressione arteriosa, sono stati riportati anche in seguito ad un’esposizione acuta all’ipossia in soggetti che normalmente vivono a livello del mare.
Volendo sintetizzare questi concetti, potremo dire che l’ipossia, comunque indotta, è un efficace stimolo eritropoietico (formazione di globuli rossi), sebbene la risposta individuale appaia variabile. Gli adattamenti ematologici, muscolari e respiratori che conseguono a tale stimolo permettono all’atleta di incrementare la propria capacità di trasportare ossigeno ed utilizzarlo in periferia. Beneficiario ideale dì queste pratiche è l’atleta di resistenza, nel quale all’aumento della potenza aerobica segue il miglioramento della prestazione di gara. L’attività fisica in quota sembrerebbe in grado di ridurre ulteriormente, rispetto al solo esercizio fisico, il rischio di malattie cardiovascolari (ma questi dati, estremamente favorevoli ai montanari e al turismo in montagna e sfavorevoli a noi poveri marinai, debbono essere confermati).

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on Pinterest

WARRIOR DIET

AGLIO

Ciao a tutti,
oggi voglio proporvi un programma alimentare “antico” ma estremamente efficace.
Esso si basa sul presupposto che nutrire il corpo seguendo i ritmi circadiani propri dell’uomo primitivo è funzionale al mantenimento della forma fisica e della salute poichè potenzia l’utilizzo dei nutrienti e la trasformazione dei grassi in energia.
La Warrior Diet, ideata da Hofmekler, prende come esempio i soldati dell’impero romano che erano sottoposti a forte stress per le guerre e i grandi spostamenti.
Essi si allenavano per combattere, avevano delle corporature possenti e masse muscolari sviluppate, quindi avevano nel corpo molta energia accumulata nei periodi di riposo e nutrizione.
In pratica la dieta prevede un solo pasto abbondante al giorno dopo aver praticato 10-12 ore di digiuno o essersi limitati all’assunzione di piccoli spuntini proteici o succhi di frutta o verdura.
Secondo Hofmekler, in queste condizioni l’organismo interpreterebbe il digiuno come una sorta di stato di emergenza e andrebbe a stimolare una serie di ormoni (catecolamine e hgh) che favoriscono la trasformazione dei grassi in energia e migliorano la risposta del fisico alle circostanze ambientali.
In sintesi i principi su cui si basa la dieta del guerriero :
1. L’uomo è un mangiatore notturno programmato per digiunare e lavorare durante il giorno e riposare e mangiare durante la notte
2. L’uomo è programmato per vivere in un mondo paleolitico, precedente all’avvento dell’agricoltura
3. Esercizio fisico e digiuno migliorano le capacità di sopravvivenza come ad esempio maggiore resistenza alla fatica e maggiore capacità di utilizzare energia.

Roberto Vecchi

Hello to all,
Today I want to offer a food program “ancient” but extremely effective.
It is based on the assumption that nourish the body following its primitive human circadian rhythms is functional to maintain physical fitness and health as enhances nutrient utilization and the transformation of fat into energy.
The Warrior Diet, devised by Hofmekler, takes as an example the Roman Empire soldiers who were subjected to high stress for the wars and large displacements.
They were training to fight, they had the physical build powerful and developed muscles, so they had a lot of energy in the body accumulated in periods of rest and nutrition.
In practice, the diet provides only one big meal a day after practicing 10-12 hours of fasting or have limited intake of tiny protein snacks or fruit or vegetable juice.
According Hofmekler, in these conditions the body would interpret fasting as a sort of state of emergency and should stimulate a number of hormones (catecholamines and hgh) that promote the transformation of fat into energy and improve the physical response to environmental circumstances.
In summary the principles upon which the warrior’s diet:
1. Man is a nocturnal eater programmed to fast and work during the day and rest and eat at night
2. The man is programmed to live in a world Paleolithic, prior to the advent of agriculture
3. Physical and fasting Exercise improves survival skills such as increased resistance to fatigue and increased ability to use energy.

Roberto Vecchi

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on Pinterest

MANTENERSI IN FORMA IN VACANZA

Ciao a tutti !
Le vacanze sono ormai alle porte e il vostro stile di vita muterà radicalmete e molto probabilmente non avrete neppure la possibilità di accedere come di consueto alla palestra, alla piscina, o a qualunque area sportiva alla quale siete tanto attaccati. Non preoccupatevi ! Questa guida rapida di esercizi vi consentirà di allenarvi ogni giorno sia che vi troviate al mare, in montagna o nel giardino di casa vostra !

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on Pinterest

14° GP Ercole Farnese IFBB Torino – Esperienza di Giorgio Saponaro

image

Tutto è iniziato ad ottobre quando dopo anni di palestra e senza un vero obiettivo da raggiungere ho deciso di cercare un Personal Trainer a cui affidarmi per iniziare un percorso che mi avvicinasse alle gare, ma doveva essere uno tosto, affermato, di esperienza che avesse calcato i palchi delle gare.

Il mondo del fitness mi aveva attratto da sempre e ultimamente era diventata un ossessione,
volevo partecipare ad una gara di MEN’S PHYSIQUE!
Mi chiesi chi poteva aiutarmi in un mondo per me ancora sconosciuto?
Così una sera scorrendo Facebook sulle varie pagine del settore mi appare Roberto Vecchi Personal Trainer. L’ho contattato e dopo esserci sentiti telefonicamente l’ho raggiunto per conoscerlo. Era il primo incontro nonostante ci fossero 200 km di distanza, io vivo a Busto Arsizio!!
Dopo averlo visto e sentito le sue parole mi è bastato un minuto per capire che era la persona giusta! Dentro di me sentivo che con lui avrei raggiunto ciò che desideravo. Con queste premesse abbiamo iniziato a lavorare insieme, allenamenti, dieta, integratori alimentari. Mi rendo conto solo ora che passo dopo passo stavamo costruendo il mio futuro, un futuro di successi.
Le gare erano già nel mio personale mirino, ma ogni volta che io ne parlavo Roberto diceva: incominciamo a lavorare bene, poi vediamo!!
L’elastico che tratteneva la passione del mio desiderio è stato liberato quando Roberto ha detto che avrei potuto prepararmi per il “14 GP Ercole Farnese IFBB Torino” se lo volevo – la decisione è stata immediata e nello stesso istante le mie energie si sono moltiplicate, risvegliate da una esplosione che ho sentito in ogni centimetro del mio corpo e nella mente!
Allenamenti duri 6 giorni la settimana, dieta estrema, andare ogni settimana a fare il check e provare il Posing dove Roberto è un vero maestro ma con lui vicino che mi dava le dritte e i consigli giusti sapevo che avrei ottenuto un risultato straordinario.
Tesi e concentrati ci siamo presentati alla gara, lui era con me. Mi sentivo orgoglioso di averlo a fianco e credo lo fosse anche lui certi di aver lavorato bene entrambi.

Abbiamo passato una giornata molto dura, fatta di attese estenuanti, fame, sete, ma con lui al mio fianco che trasmetteva tranquillità è stato tutto più facile finché è arrivato il momento.
Mentre salivo sul palco mi ha detto: “Ti voglio tra i primi 6 e sarai tra i primi 6! E così è stato!”
Una tempesta emozionale inimmaginabile mi ha lasciato senza fiato quando lo speaker ha pronunciato il mio nome nei primi 6! Mesi e mesi di sacrifici spazzati via in un istante.
E’ stato un nuovo inizio e non so ancora come ringraziare Roberto Vecchi per tutto ciò che ha fatto per me.
Lo ringrazio in modo semplice scrivendo sul suo blog la mia esperienza alla quale aggiungo un grazie vero, grazie di aiutare le persone a trovare il coraggio di esprimere sé stessi e di avermi aiutato ad affermare l’avventura di una vita in modo indelebile.

Torino, 21 maggio 2016
Giorgio Saponaro

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on Pinterest

LA TRASFORMAZIONE DI GIULIO.

12523027_10208535267239942_1373373027095920886_n

Giulio Mori, 21 anni, passione per la fotografia che con grandi sacrifici anche finanziari continuo a portare avanti. Due anni fa (1a foto) ho deciso di cambiare qualcosa nella mia vita e mi sono iscritto in palestra anche se non avevo ben chiaro cosa mi muoveva realmente, volevo cambiare qualcosa!! Già dai primi esercizi avevo notato Roberto Vecchi il mio attuale personal trainer che allora non conoscevo, il primo approccio, qualche suggerimento, da quel momento è nata la mia grande passione per la palestra, per una alimentazione curata e misurata, per il mantenersi in forma – Da allora Il mio obiettivo è stato e lo è ancora, costruire un fisico definito, asciutto e soprattutto sano. Sono passati due anni, ho voluto che Roberto mi accompagnasse in questo percorso e da allora è al mio fianco letteralmente, ho seguito i suoi consigli con tenacia e continuità, alimentazione, esercizi fisici, ho ricalcato ogni gesto ed ogni azione con fiducia, Roberto è il mio esempio! Ora sono felice dei risultati raggiunti e voglio ringraziarti di tutto ciò che mi hai fatto amare – grazie Roberto!

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on Pinterest

MARTINA

12662694_10208735759892133_211703110429173971_n

E come ogni mercoledì Martina ed io ci alleniamo duramente in palestra !!
E tu quanta attività fai nell’arco della settimana ??
Buon lavoro a tutti !

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on Pinterest

OGGI NASCE IL PRIMO MUDRUN CAMP !!

Come si prepara una mudrun ?
Preparazione, tecnica di superamento ostacoli, allenamento mentale, fisico e tecnico, prevenzione infortuni, recupero post gara.
Per info e iscrizioni :
www.lamattacorsa.it/mudruncamp

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on Pinterest

CLAN REBELDE

Evernote Camera Roll 20160220 165407

Oggi nasce CLAN REBELDE™
Un gruppo di amici con la comune passione per l’attività fisica in genere !!
Stwo™ – Functional Training – Crossfit – Running – Propedeutici per Mudrun, Ocr, Reebook Spartan Race.
Vuoi sfidare te stesso e metterti alla prova ?
Il nostro STWO™ di oggi :
✔4 km run
✔100 burpees tot.
✔50 squat
✔50 jumping jack
✔50 push ups
✔70 mt. affondi walking
✔70 mt. sprint
✔20 jump

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on Pinterest

A SCUOLA DI PUSH-UPS !!

Ciao ragazzi,
volete qualche idea per eseguire i push-ups (flessioni delle braccia) in modo alternativo e divertente ?
Ecco il mio video !

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on Pinterest

E TU QUANTO SEI FUNZIONALE ?

Ciao,
allenare il proprio corpo senza l’ausilio di macchine o attrezzi è possibile…un RITORNO ALLE ORIGINI, un salto nel FUTURO.
www.roberto-vecchi.com

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on Pinterest