Archive for maggio, 2016

14° GP Ercole Farnese IFBB Torino – Esperienza di Giorgio Saponaro

image

Tutto è iniziato ad ottobre quando dopo anni di palestra e senza un vero obiettivo da raggiungere ho deciso di cercare un Personal Trainer a cui affidarmi per iniziare un percorso che mi avvicinasse alle gare, ma doveva essere uno tosto, affermato, di esperienza che avesse calcato i palchi delle gare.

Il mondo del fitness mi aveva attratto da sempre e ultimamente era diventata un ossessione,
volevo partecipare ad una gara di MEN’S PHYSIQUE!
Mi chiesi chi poteva aiutarmi in un mondo per me ancora sconosciuto?
Così una sera scorrendo Facebook sulle varie pagine del settore mi appare Roberto Vecchi Personal Trainer. L’ho contattato e dopo esserci sentiti telefonicamente l’ho raggiunto per conoscerlo. Era il primo incontro nonostante ci fossero 200 km di distanza, io vivo a Busto Arsizio!!
Dopo averlo visto e sentito le sue parole mi è bastato un minuto per capire che era la persona giusta! Dentro di me sentivo che con lui avrei raggiunto ciò che desideravo. Con queste premesse abbiamo iniziato a lavorare insieme, allenamenti, dieta, integratori alimentari. Mi rendo conto solo ora che passo dopo passo stavamo costruendo il mio futuro, un futuro di successi.
Le gare erano già nel mio personale mirino, ma ogni volta che io ne parlavo Roberto diceva: incominciamo a lavorare bene, poi vediamo!!
L’elastico che tratteneva la passione del mio desiderio è stato liberato quando Roberto ha detto che avrei potuto prepararmi per il “14 GP Ercole Farnese IFBB Torino” se lo volevo – la decisione è stata immediata e nello stesso istante le mie energie si sono moltiplicate, risvegliate da una esplosione che ho sentito in ogni centimetro del mio corpo e nella mente!
Allenamenti duri 6 giorni la settimana, dieta estrema, andare ogni settimana a fare il check e provare il Posing dove Roberto è un vero maestro ma con lui vicino che mi dava le dritte e i consigli giusti sapevo che avrei ottenuto un risultato straordinario.
Tesi e concentrati ci siamo presentati alla gara, lui era con me. Mi sentivo orgoglioso di averlo a fianco e credo lo fosse anche lui certi di aver lavorato bene entrambi.

Abbiamo passato una giornata molto dura, fatta di attese estenuanti, fame, sete, ma con lui al mio fianco che trasmetteva tranquillità è stato tutto più facile finché è arrivato il momento.
Mentre salivo sul palco mi ha detto: “Ti voglio tra i primi 6 e sarai tra i primi 6! E così è stato!”
Una tempesta emozionale inimmaginabile mi ha lasciato senza fiato quando lo speaker ha pronunciato il mio nome nei primi 6! Mesi e mesi di sacrifici spazzati via in un istante.
E’ stato un nuovo inizio e non so ancora come ringraziare Roberto Vecchi per tutto ciò che ha fatto per me.
Lo ringrazio in modo semplice scrivendo sul suo blog la mia esperienza alla quale aggiungo un grazie vero, grazie di aiutare le persone a trovare il coraggio di esprimere sé stessi e di avermi aiutato ad affermare l’avventura di una vita in modo indelebile.

Torino, 21 maggio 2016
Giorgio Saponaro

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on Pinterest