ECCO ALCUNI CONSIGLI ANTI-INFIAMMAZIONE !!

INFIAMMAZIONE

Se spesso soffriamo di mal di pancia o bruciori di stomaco, è essenziale tenerci bene informati sul cibo che consumiamo.

È l’inizio di un nuovo anno, ed è probabile che a questo punto tanti di noi abbiano già iniziato la tanto rimandata dieta dimagrante. Ma anche chi, più che di problemi di linea, soffre di disturbi allo stomaco, avrà considerato l’idea di abbandonare qualche cattiva abitudine. Ecco alcuni consigli alimentari utili per continuare o iniziare da zero la vostra nuova dieta.

Da dove partire? Ovviamente dai carboidrati raffinati, strettamente connessi agli zuccheri «cattivi». Vi sono cibi dallo scarso valore nutrizionale che li «nascondono» tra i loro ingredienti, e la mancanza di attenzione da parte nostra può a lungo andare condurre a gravi problemi di salute come il diabete, l’obesità, danni al fegato e invecchiamento precoce della pelle.

Eliminare questo tipo di alimenti sostituendoli con altri – per esempio rimpiazzare lo zucchero bianco con quello grezzo o con dolcificanti naturali come lo sciroppo d’acero – vi permetterà di dimagrire senza fare troppi sforzi, e gradualmente vi renderete conto che anche il desiderio sfrenato di dolce sarà molto meno insistente.

Un alimento assolutamente da evitare è il pane bianco, processato dall’organismo in modo estremamente veloce, tanto da perdere tutti i benefici nutrizionali e fornire le cosiddette calorie «vuote», quelle cioè che il corpo accumula in quanto non riesce a trasformarle in energia. Provate il pane fatto attraverso l’impasto di farine meno raffinate, come quella di riso, di farro, di mandorla o di cocco.

Anche l’olio gioca un ruolo fondamentale nella nostra salute. Gli oli vegetali, in particolare, sono creati attraverso l’uso di sostanze chimiche. Per cucinare, dunque, è meglio utilizzare un olio che abbia un punto di fumo elevato, come l’olio di cocco, che al contrario degli oli più comuni – incluso quello extra vergine d’oliva – non diventa tossico altrettanto velocemente. L’olio di cocco, inoltre è ricchissimo di omega-3 e omega-6, essenziale per il funzionamento del cervello e il benessere delle cellule.

Considerate anche di abbandonare i latticini, estremamente complessi da digerire per diversi fattori: in primis i prodotti animali sono ricchi di ormoni, e inoltre, l’organismo umano non possiede gli enzimi adatti alla loro disgregazione. Come se non bastasse, le mucche si cibano spesso e volentieri di alimenti geneticamente modificati. Optate per il latte d’avena o di riso, entrambi estremamente leggeri e salutari, oppure, se preferite qualcosa di più dolce e denso, il delizioso latte di cocco, di canapa o di mandorla.

Infine, per evitare fastidiosissimi problemi di stomaco, vale la pena stare alla larga dalle bevande alcoliche, almeno per qualche tempo. Bere alcol, infatti, rende più facile ai batteri il compito di raggiungere gli strati più interni del nostro intestino e causare infiammazioni. Questo, tra le altre cose, è anche ciò che succede quando stiamo male a causa dell’alcol.

Adnkronos, Gennaio 2015

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on Pinterest
  1. No comments yet.

  1. No trackbacks yet.