SUPERFOOD. LE PROPRIETÀ MAGICHE DELL’AGLIO.

image

Anche se tra queste non c’è l’alito profumato, le qualità di questo comunissimo superfood sono praticamente infinite. Le proprietà e i benefici dell’aglio sono stati oggetto di studio per tantissimo tempo, ed è noto che, oltre ad essere un condimento immancabile per i nostri piatti (tipici e non), questo portentoso bulbo naturale è anche una potentissima arma di prevenzione contro una varietà di problemi e malattie, tra cui l’Alzheimer e il morbo di Parkinson. 
Ma non è tutto. Secondo una recente ricerca condotta presso la University of Missouri, negli States, l’aglio è in grado di fare molto di più. 

«Si tratta di uno degli alimenti più consumati al mondo. Tanti lo considerano un superfood perché i suoi composti chimici contengono zolfo, un’eccellente fonte di antiossidanti e agenti antinfiammatori che proteggono il nostro organismo», ha spiegato il professore di patologia e scienze anatomiche Zezong Gu. L’aglio è talmente ricco di proprietà benefiche da mantenere sempre viva la curiosità e l’interesse degli scienziati di tutto il mondo. E il team di dottor Gu non fa eccezione. 
«Si scoprono sempre nuove cose sull’aglio, qualità da cui il corpo umano può trarre beneficio», ha continuato. «La nostra ricerca è incentrata su un carboidrato chiamato FruArg, derivato dall’aglio, che occupa un importante ruolo di protezione e prevenzione». 

Secondo gli esperti, il carboidrato FruArg potrebbe agire contro i danni causati da smog e inquinamento – rallentando dunque il processo di invecchiamento – ma anche dal fumo e da alcune lesioni cerebrali. 

Il cervello è composto da cellule chiamate microglia, che a loro volta formano una delle barriere naturali del sistema nervoso. Tra le loro funzioni, tuttavia, vi è anche la produzione di monossido di azoto, che può rivelarsi dannoso per l’organismo. Ed è proprio qui che entra in scena l’aglio.

«FruArg promuove la produzione di antiossidanti, i quali offrono un’elevata protezione per le cellule cerebrali. Questo ci fa capire che l’azione dell’aglio sul cervello è efficacissima contro lo stress e l’infiammazione associata a malattie neurologiche e all’invecchiamento».

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on Pinterest
  1. No comments yet.

  1. No trackbacks yet.