WARRIOR DIET

AGLIO

Ciao a tutti,
oggi voglio proporvi un programma alimentare “antico” ma estremamente efficace.
Esso si basa sul presupposto che nutrire il corpo seguendo i ritmi circadiani propri dell’uomo primitivo è funzionale al mantenimento della forma fisica e della salute poichè potenzia l’utilizzo dei nutrienti e la trasformazione dei grassi in energia.
La Warrior Diet, ideata da Hofmekler, prende come esempio i soldati dell’impero romano che erano sottoposti a forte stress per le guerre e i grandi spostamenti.
Essi si allenavano per combattere, avevano delle corporature possenti e masse muscolari sviluppate, quindi avevano nel corpo molta energia accumulata nei periodi di riposo e nutrizione.
In pratica la dieta prevede un solo pasto abbondante al giorno dopo aver praticato 10-12 ore di digiuno o essersi limitati all’assunzione di piccoli spuntini proteici o succhi di frutta o verdura.
Secondo Hofmekler, in queste condizioni l’organismo interpreterebbe il digiuno come una sorta di stato di emergenza e andrebbe a stimolare una serie di ormoni (catecolamine e hgh) che favoriscono la trasformazione dei grassi in energia e migliorano la risposta del fisico alle circostanze ambientali.
In sintesi i principi su cui si basa la dieta del guerriero :
1. L’uomo è un mangiatore notturno programmato per digiunare e lavorare durante il giorno e riposare e mangiare durante la notte
2. L’uomo è programmato per vivere in un mondo paleolitico, precedente all’avvento dell’agricoltura
3. Esercizio fisico e digiuno migliorano le capacità di sopravvivenza come ad esempio maggiore resistenza alla fatica e maggiore capacità di utilizzare energia.

Roberto Vecchi

Hello to all,
Today I want to offer a food program “ancient” but extremely effective.
It is based on the assumption that nourish the body following its primitive human circadian rhythms is functional to maintain physical fitness and health as enhances nutrient utilization and the transformation of fat into energy.
The Warrior Diet, devised by Hofmekler, takes as an example the Roman Empire soldiers who were subjected to high stress for the wars and large displacements.
They were training to fight, they had the physical build powerful and developed muscles, so they had a lot of energy in the body accumulated in periods of rest and nutrition.
In practice, the diet provides only one big meal a day after practicing 10-12 hours of fasting or have limited intake of tiny protein snacks or fruit or vegetable juice.
According Hofmekler, in these conditions the body would interpret fasting as a sort of state of emergency and should stimulate a number of hormones (catecholamines and hgh) that promote the transformation of fat into energy and improve the physical response to environmental circumstances.
In summary the principles upon which the warrior’s diet:
1. Man is a nocturnal eater programmed to fast and work during the day and rest and eat at night
2. The man is programmed to live in a world Paleolithic, prior to the advent of agriculture
3. Physical and fasting Exercise improves survival skills such as increased resistance to fatigue and increased ability to use energy.

Roberto Vecchi

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on Pinterest
  1. No comments yet.

  1. No trackbacks yet.