LO SQUAT. ESERCIZIO FONDAMENTALE PER OTTENERE OTTIME RISPOSTE FISIOLOGICHE ED ORMONALI.

LO SQUAT. ESERCIZIO FONDAMENTALE PER OTTENERE OTTIME RISPOSTE FISIOLOGICHE ED ORMONALI.

Ritengo che lo Squat sia un esercizio fondamentale, esso non può mancare nei vostri programmi di allenamento. Lo squat è con tutta probabilità l’esercizio migliore per tonificare e rinforzare la muscolatura degli arti inferiori, inoltre permette ottime risposte fisiologiche ed ormonali come ad esempio il testosterone ed il Gh endogeno. Di seguito vi elencherò solo alcune regole per una corretta esecuzione dell’esercizio :

– afferrare l’asta con una presa leggermente più ampia rispetto alle spalle
– passare con la testa sotto la sbarra e portare le spalle a contatto con l’asta (parte centrale del trapezio), le scapole vanno leggermente chiuse.
– controllare con l’ausilio dello specchio che il centro del bilanciere sia posizionato alla stessa distanza dalle due spalle
– contrarre gli addominali e spingere con le gambe verso l’alto in modo da staccare il bilanciere dai supporti (sia multipower che libero).
– posizionare i talloni ad una larghezza leggermente superiore a quella delle spalle ed extraruotare le punte dei piedi leggermente.
– spostare leggermente indietro il bacino; lentamente piegare le gambe scendendo verso il basso lentamente e mantenendo il retto addominale contratto.
– scendere fino a quando l’articolazione dell’anca si trova alla stessa altezza di quella del ginocchio.
– se i vostri talloni si staccano dal terreno durante la discesa o avvertite seri problemi di equilibrio risalite nella posizione iniziale e riponete il bilanciere: non siete ancora pronti per eseguire l’esercizio
– durante il movimento la schiena andrà mantenuta quanto più diritta possibile, evitando di inarcarla ma facendo attenzione a non sbilanciarsi all’indietro
– raggiunta questa posizione spingere con forza sui talloni raddrizzando le gambe ma senza estendere completamente le ginocchia

Se non siete ben allenati  ed è una delle prime volte che eseguite lo squat:
– se avete a disposizione una swiss ball comprimetela tra la parte bassa della schiena e la parete provando ad eseguire l’esercizio tenendo i piedi 20-30 cm più in avanti rispetto al bacino
– quando sarete pronti iniziate lo squat a carico naturale (senza sovraccarichi), passando poi gradualmente ai manubri ed infine al bilanciere

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Pin on Pinterest
  1. Its like you read my mind! You appear to know a lot about this, like you wrote the book in it or something. I think that you could do with a few pics to drive the message home a bit, but instead of that, this is great blog. A fantastic read. I’ll certainly be back.

      • robertovek
      • novembre 13th, 2014

      Thank you very much ! Have a nice day !

  1. No trackbacks yet.